Liquidazioni periodiche Iva: nuovo modello

LIQUIDAZIONE PERIODICHE , ecco cosa camia con il nuovo modello

Dal 14 marzo 2024 è in vigore un nuovo modello per la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva, accompagnato da istruzioni aggiornate. Le modifiche si sono rese necessarie per adeguare la modulistica alla normativa vigente, in particolare all’innalzamento a 100 euro dei versamenti minimi dell’imposta introdotto dal decreto “Adempimenti”.

Le principali novità:

  • Nuova soglia per il versamento minimo dell’Iva: passa da 25,82 euro a 100 euro.
  • Sostituzione dell’informativa sul trattamento dei dati personali.
  • Nuova dicitura del rigo VP10 del modello: “Versamenti auto F24 elementi identificativi”.
  • Sostituzione della descrizione del rigo VP10 (versamenti auto Ue): “Versamenti auto F24 elementi identificativi”.
  • Eliminazione del codice 2 dal paragrafo “Eventi eccezionali” delle istruzioni.

Il nuovo modello e le istruzioni sono disponibili nella sezione modulistica del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per quanto non modificato dal nuovo provvedimento, restano valide le indicazioni fornite con il precedente provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 27 marzo 2017.

Cosa fare se hai già inviato la comunicazione con il vecchio modello:

  • Se hai inviato la comunicazione con il vecchio modello e l’importo dei versamenti minimi era inferiore a 100 euro, non devi fare nulla.
  • Se hai inviato la comunicazione con il vecchio modello e l’importo dei versamenti minimi era superiore a 100 euro, dovrai inviare una nuova comunicazione con il nuovo modello.

2017.

Massimo Manetti Tributarista

fonte commercialista telamtico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *