LE VERIFICHE FISCALI: COME AFFRONTARLE CON SERENITÀ (2° parte)

Studio Tributario Manetti
  • cosa può fare la GdF nel dettaglio, quando entra nella vostra azienda
  • cosa non può fare nel dettaglio, quando entra nella vostra azienda

LE VERIFICHE FISCALI DELLA GUARDIA DI FINANZA: COME AFFRONTARLE CON SERENITÀ

In Studio ci arrivano tantissime vostre email con tante domande  e quindi vediamo di rispondere a quelle che più hanno bisogno di chiarezza e delucidazioni.

Cerchiamo di capire cosa può fare la  Guardia di Finanza quanto si presenta presso la vostra azienda per una verifica fiscale, ma cerchiamo di capire anche quali sono i nostri obblighi, e soprattutto quali sono i nostri diritti.

PARTE 2) 

  •  In questa 2° parte affronteremo più nel dettaglio:

    • cosa può fare la GdF nel dettaglio, quando entra nella vostra azienda
    • cosa non può fare  quando entra nella vostra azienda

[icon name=”server” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] COSA HA IL POTERE DI FARE LA GUARDIA DI FINANZA DURANTE UNA VERIFICA?

[icon name=”paperclip” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] Richiedere documenti

  • Possono entrare nei locali aziendali, anche senza preavviso, per ispezionare libri, registri, documenti e scritture contabili.
  • Possono accedere ai sistemi informatici aziendali e acquisire dati e informazioni.
  • Possono sequestrare beni aziendali se vi è il sospetto di reati fiscali, con le necessari autorizzazioni, e cioè con un provvedimento giudiziario.

[icon name=”paperclip” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] Richiedere informazioni

  • Possono richiedere informazioni ai dipendenti e ai collaboratori dell’azienda.
  • Possono richiedere l’esibizione di documenti emessi da terzi.

[icon name=”paperclip” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] Redigere verbali

  • Possono redigere verbali di accertamento che riportano i risultati della verifica.
  • I verbali di accertamento possono essere utilizzati per contestare illeciti fiscali.

[icon name=”paperclip” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] Contestare illeciti fiscali

  • Possono contestare illeciti fiscali, come l’evasione o l’elusione fiscale.
  • Possono irrogare sanzioni amministrative e penali.

[icon name=”paperclip” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] Segnalare illeciti ad altre Autorità

  • Possono segnalare illeciti ad altre Autorità, come la Procura della Repubblica.

È importante ricordare che la Guardia di Finanza ha il potere di svolgere le sue attività nel rispetto della legge e dei diritti dei contribuenti.

Se avete dubbi o domande sui poteri della Guardia di Finanza durante una verifica, è consigliabile rivolgersi ad un professionista.

[icon name=”server” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] MA È VERO CHE NESSUNO PUÒ PIÙ USCIRE DURANTE LE VERIFICHE? NEPPURE I DIPENDENTI?

No, non è vero che nessuno può più uscire durante le verifiche della Guardia di Finanza. I dipendenti possono generalmente uscire dall’azienda durante le verifiche, a patto che non siano direttamente coinvolti nelle operazioni di controllo.

In particolare:

  • I dipendenti che non sono necessari per le operazioni di verifica possono lasciare l’azienda liberamente.
  • I dipendenti che sono necessari per le operazioni di verifica possono essere autorizzati a lasciare l’azienda per esigenze urgenti.
  • La Guardia di Finanza può comunque impedire ai dipendenti di uscire dall’azienda se vi è il sospetto che possano ostacolare le operazioni di controllo o alterare le prove.

È consigliabile, comunque, chiedere chiarimenti ai militari operanti in merito alla possibilità di uscire dall’azienda durante le verifiche.

Inoltre, è importante ricordare che:

  • La Guardia di Finanza ha il potere di trattenere i dipendenti per il tempo necessario a completare le operazioni di verifica.
  • I dipendenti che ostacolano le operazioni di controllo o alterano le prove possono essere soggetti a sanzioni penali.

[icon name=”server” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] POSSONO FARVI APRIRE ARMADI/CASSETTI CHIUSI A CHIAVE?

Durante una verifica fiscale, la Guardia di Finanza ha il diritto di richiedere la visione dei registri contabili, dei documenti relativi alle operazioni commerciali, e dei documenti su computer aziendali .

Tuttavia, la Guardia di Finanza

  • non ha il diritto di aprire armadi o cassetti chiusi a chiave senza il consenso del proprietario
  • Inoltre, i verificatori non possono effettuare perquisizioni personali,
  • non possono chiedere di accedere ai vostri computer personali,
  • e non possono costringervi a rispondere alle loro domande

 

[icon name=”server” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] LA GUARDIA DI FINANZA DEVE AVERE UN “MANDATO” O NON OCCORRE?

La Guardia di Finanza, per poter effettuare una verifica fiscale, necessita di un titolo autorizzativo, che può assumere diverse forme a seconda del tipo di verifica da svolgere.

Non è sempre necessario un mandato formale. Nella fattispecie:

Per le verifiche presso i locali commerciali

  • Le Fiamme Gialle necessitano di un’autorizzazione rilasciata dal capo dell’ufficio.
  • Tale autorizzazione non è un mandato vero e proprio, ma un atto interno che non deve essere esibito al contribuente.

Per le verifiche presso l’abitazione privata

  • La Guardia di Finanza necessita di un decreto di perquisizione emesso dal Procuratore della Repubblica.
  • Il decreto di perquisizione deve essere esibito al contribuente.

In alcuni casi, la Guardia di Finanza può accedere ai locali aziendali o all’abitazione privata senza un titolo autorizzativo:

  • In caso di flagranza di reato: Le Fiamme Gialle possono intervenire senza autorizzazione se vi è il sospetto di un reato in corso.
  • In caso di pericolo imminente per la sicurezza pubblica: La Guardia di Finanza può accedere ai locali senza autorizzazione se vi è il pericolo di un danno imminente per la sicurezza pubblica.
  • In caso di urgenza: Le Fiamme Gialle possono accedere ai locali senza autorizzazione in caso di urgenza, come ad esempio un incendio o un allagamento.

Ricordate sempre che la presenza di un consulente specializzato può essere utile per:

  • Dott. Massimo Manetti

    Tutelare i vostri diritti.

  • Garantire il corretto svolgimento delle operazioni di verifica.
  • Contestare eventuali addebiti illegittimi.

È consigliabile farsi assistere da un Tributarista  esperto in diritto tributario.

Inoltre, potete anche farvi assistere da un consulente fiscale o da un altro professionista di fiducia, sempre che abbia esperienza nel contenzioso tributario.

Ecco alcuni consigli per scegliere un professionista per le verifiche fiscali

  • Scegliete un Tributarista e/o Commercialista, Avvocato,  che abbia esperienza in diritto tributario.
  • Assicuratevi che il professionista sia sempre disponibile a seguirvi durante tutte le fasi della verifica, senza mai lasciarvi soli, questo comportamento puo cambiare le sorti finali della verifica.

Le tematiche sono molto complesse, e in questa sede ci siamo limitati ad affrontare sommariamente i quesiti. Ma per qualsiasi ulteriore approfondimento lo Studio Manetti è a vostra disposizione. Contattateci per un eventuale consulto.

VOLETE SCARICARE LA GUIDA COMPLETA? cliccate qui [icon name=”file-pdf” style=”regular” class=”” unprefixed_class=””]

Ne volete sapere di più? Avete bisogno di assistenza?

[icon name=”info-circle” style=”solid” class=”” unprefixed_class=””] Contattaci adesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *